.

.

Farmaco con Ricetta
Prosolvin Virbac intramuscolare 1 flacone da 20 ml

Prosolvin Virbac intramuscolare 1 flacone da 20 ml

(0 Recensione/i)
  • Farmaco con ricetta elettronica veterinaria
  • suini
  • bovini
  • ovini e caprini
  • equini
Tasse incluse
Quantità Non disponibile

NOME DEL PRODOTTO

Prosolvin Virbac intramuscolare 1 flacone da 20 ml

INDICATO PER

Suini, Bovini, Ovini e Caprini, Equini

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Prosolvin è usato soprattutto per il suo effetto luteolitico. Inoltre, per il suo effetto uterotonico, viene impiegato in alcuni stati fisiologici e patologici dell'utero. Bovina 1 controllo dell'estro bovine e giovenche trattate individualmente con prosolvin durante la fase luteinica, torneranno normalmente in estro ed ovuleranno 2-4 giorni dopo il trattamento. (dopo l'ovulazione c'è un periodo refrattario di circa 4 giorni in cui gli animali non rispondono al trattamento). Gli animali devono essere poi fecondati al manifestarsi dell'estro. Quando bisogna sincronizzare un gruppo di animali a diverso stadio del ciclo estrale, è necessario che a questo venga inoculato il prosolvin due volte a distanza di 10-12 giorni. Per avere risultati ottimali di fertilità si debbono inseminare gli animali al calore successivo al trattamento. Se si usa il metodo di inseminazione alla cieca, si dovranno effettuare due inseminazioni a 72 e a 96 ore (3 e 4 giorni) dopo la seconda iniezione di prosolvin. Nel caso in cui sia impossibile praticare una seconda inseminazione, si dovrà effettuarne una singola 72-84 ore (3 giorni) dopo il secondo trattamento con prosolvin. Usando questo schema, però, il tasso di concepimento può essere inferiore. 2 trattamento del subestro il subestro (o estro inapparente) è comune nelle bovine da latte ad alta produzione, specialmente durante il periodo post partum. Parlando genericamente, questi animali hanno un ciclo estrale, ma i segni esteriori del calore non si manifestano. In caso di riscontro alla palpazione di un corpo luteo durante una ispezione rettale, questi animali possono essere trattati con prosolvin e quindi fecondati all'apparire dell'estro. Gli animali che non vanno in calore dopo un singolo trattamento, devono necessariamente essere trattati una seconda volta 10-12 giorni dopo il primo trattamento e devono essere fecondati due volte, 72 e 96 ore più tardi. 3 induzione dell'aborto l'aborto indotto è praticato in casi di gravidanza indesiderata. La bovina può venire trattata da 1 settimana a 5 mesi dopo il concepimento; l'aborto seguirà 2-7 giorni dopo il trattamento. In alcuni casi, ad esempio in presenza di gemelli, può essere necessario un secondo trattamento. 4 induzione del parto il parto indotto con prosolvin nella bovina è in pratica un'induzione del travaglio e quindi richiede un intervento materno fisiologico (o farmacologico). Ciò significa che, nelle bovine, il parto può venire indotto solo entro una settimana dalla data prevista del parto (ad esempio dopo 270 giorni di gestazione). Un parto prematuro può venire iniziato da un trattamento con corticosteroidi ad azione prolungata e seguito dopo pochi giorni dal trattamento con prosolvin. 5 trattamento dell'endometrite cronica, della piometra e dei feti mummificati (o macerati) nella bovina il trattamento con prosolvin dell'endometrite cronica, della piometra e dei feti mummificati o macerati, ha normalmente successo in seguito a luteolisi. L'espulsione del materiale purulento e/o del materiale fetale in vagina avviene normalmente entro alcuni giorni dal trattamento. Gli animali devono essere controllati attentamente per assicurarsi della rimozione di tutti i materiali suddetti dalla vagina. Il trattamento può venire ripetuto dopo 10-12 giorni. Può essere importante un'appropriata terapia antibatterica. Gli animali non vanno fecondati finché l'utero non sia ritornato normale. Cavalla nelle cavalle la potente azione luteolitica di prosolvin causa la regressione del corpo luteo. La luteolisi è generalmente seguita da estro fertile 2-4 giorni dopo il trattamento. 1 induzione di un "secondo calore" 20 giorni dopo il parto il 1° calore della cavalla con ancora il puledro è generalmente meno fertile del 2° calore. Ciò è dovuto al fatto che le cavalle spesso soffrono, durante il calore col puledro, di infezioni puerperali e di insufficiente involuzione uterina. Iniettando prosolvin 20 giorni dopo il parto, si induce un secondo calore con un tasso d

POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE

Via di somministrazione: somministrare solo per via intramuscolare. Bovina: dose singola di 2 ml (15 mg di luprostiol). Per l'induzione dell'estro e la sincronizzazione nelle giovenche, è sufficiente 1 ml (7,5 mg di luprostiol). Cavalla: dose singola di 1 ml (7,5 mg di luprostiol). Scrofa: dose singola di 1 ml (7,5 mg di luprostiol).

Virbac
100035029

Scheda tecnica

NOME AZIENDA
Virbac
GRUPPO TERAPEUTICO
Stimolatori dell'estro
PRINCIPIO ATTIVO
Luprostiolo
FORMA FARMACEUTICA
Flacone
TIPO DI FARMACO
Farmaco con Ricetta
CODICE AIC
100035029
CODICE ARTICOLO
05078480

Riferimenti Specifici

Nuovo prodotto

Potrebbe interessarti anche...