Farmaco con Ricetta
Killitam Ati 10 compresse 200 mg

Killitam Ati 10 compresse 200 mg

(0 Recensione/i)
  • Farmaco con ricetta elettronica veterinaria
  • cane
  • gatto
Quantità DISPONIBILE

NOME DEL PRODOTTO

Killitam Ati 10 compresse 200 mg

INDICATO PER

Cane, Gatto

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Killitam va impiegato tutte le volte che si ritiene utile ottenere un effetto tranquillante/sedativo: in occasione di esposizioni, toelettature, contenzione, cattura, ecc.; per prevenire la comparsa del vomito associato al "mal d'auto" e tranquilizzare gli animali durante il trasporto; in soggetti eccitati (es. durante la stagione riproduttiva) e aggressivi; in animali insofferenti a manipolazioni cliniche che possono risultare mal tollerate, esami diagnostici, radiologici, asportazione corpi estranei ecc.; per la sedazione di base nel caso di interventi chirurgici minori o di anestesia loco-regionale; nella pre-anestesia; nella perversione dell'istinto materno, cannibalismo ecc.; in dermopatie accompagnate da forte prurito (neurodermatiti); nell'anoressia nervosa suddividendo il dosaggio indicato in due somministrazioni giornaliere.

POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE

Somministrare per via orale. La dose da impiegare va scelta in base all'intensità dell'effetto tranquillante/sedativo desiderato; come regola generale il dosaggio richiesto in mg/kg p.v. diminuisce con l'aumentare del peso e dell'età dell'animale. Pertanto in animali di grossa taglia e in soggetti anziani si consiglia di attenersi alle dosi più basse tra quelle indicate. Trattandosi di farmaco attivo sul snc possono verificarsi differenze individuali di risposta farmacologica. Si consiglia di seguire i dosaggi sotto riportati iniziando con la somministrazione della dose inferiore o intermedia, aumentandola eventualmente dopo averne valutato l'effetto farmacologico. Posologia di killitam compresse per via orale: cane: dosaggio: 1/2 - 3 cpr/10 kg p.v. (pari a 0,5-3 mg/kg p.v.di acepromazina). Gatto: dosaggio: 1/2 - 1 1/2 cpr/3,5 kg p.v. (pari a 1,5-4,5 mg/kg p.v. di acepromazina). L'effetto tranquillante-sedativo dell'acepromazina compare in media circa 40-60 minuti dopo somministrazione orale nel cane e in circa 20-40 minuti nel gatto, potendosi manifestare però in quest'ultimo anche pochi minuti post-somministrazione. L'effetto farmacologico si manifesta con: corrugamento della cute della regione frontale, ptosi palpebrale, protusione della membrana nittitante, atassia cui segue decubito laterale e frequentemente lo stato di sonno. L'azione sedativa perdura mediamente per 4-5 ore. La dose può essere ripetuta in base al grado e durata di sedazione che si vuole ottenere. Normalmente, per mantenere sedato il soggetto è necessario ripetere la dose ogni 6-8 ore nel cane e ogni 8-12 ore nel gatto.

Ati
100057025

Scheda tecnica

NOME AZIENDA
Ati
GRUPPO TERAPEUTICO
Cura e Medicazioni
PRINCIPIO ATTIVO
Acepromazina maleato
FORMA FARMACEUTICA
Compressa
TIPOLOGIA
Farmaco con Ricetta
CODICE AIC
100057025
CODICE ARTICOLO
03498409

Riferimenti Specifici

Nuovo prodotto

Potrebbe interessarti anche...